Post

Visualizzazione dei post da Maggio, 2012

Lo scrivano di Bombay

Immagine
di Anjali Joseph

Eccomi di ritorno dopo una bella pausa fatta di storie, viaggi e libri giapponesi.
Tornando ai miei amati libri indiani, segnalo l'uscita della prossima settimana delloScrivano di Bombay, traduzione italiana (chiedo scusa ma davvero non so di chi!) del romanzo di esordio di Anjali Joseph, Saraswati Park, di cui avevo parlato qualche tempo fa dopo averlo letto in inglese.
Il titolo italiano si riferisce a Mohan, uno dei protagonisti, che lavora di fronte all'ufficio postale scrivendo lettere e moduli per chi non sa scrivere. Un mestiere d'altri tempi.
Rimando al post su Saraswati Park per le mie impressioni di lettura, e consiglio di leggerlo soprattutto per la sua storia intima, soffusa ed elegante, per le descrizioni di una Bombay fatta di angoli e di luce, di case e di quartieri della piccola borghesia urbana, per i personaggi descritti nella loro quotidianetà, nei loro piccoli sogni e nelle loro grandi incertezze.