Post

Visualizzazione dei post da Agosto, 2015

La vergogna

Immagine
di Salman Rushdie

La vergogna sta al Pakistan comeI figli della mezzanotte sta all'India.
Così come I figli della mezzanotteraccontava dell'India che, ottenuta l'indipendenza dagli inglesi, in una sola notte diventa una nazione con tutti i suoi difetti e tentennamenti, allo stesso modo La vergogna lo fa con il Pakistan.
Così come il Pakistan è meno popoloso dell'India, le pagine della Vergogna sono meno numerose, come se fosse un fratello minore, e l'intreccio è leggermente meno complesso, anche se lo stile pieno di digressioni, intrecci e personaggi è quello inconfondile di Rushdie.
La vergogna è meno monumetale del suo fratello maggiore, come se i colori, le statue di mille divinità e i numerosi livelli di un tempio hindu si fossero trasformati nell'archittettura di una moschea pakistana, pur sempre ricca di intarsi, fronzoli e ricami. È un romanzo più cupo, più sarcastico, più politico, meno famoso e più folle. 

L'avevo ripreso in mano, dopo tanto tempo, …